a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z

Lazaro Agustoni

Architetto

Nato ca. 1570


Monte o Genova
(padre: Antonio; nonno: Taddeo; figlio: Donato)
°° Elisabetta (morta il 27 marzo 1632 a Monte)
Morto il 9 maggio 1642 Monte

Lazaro Agustoni era architetto e proveniva da Monte, paesino situato in una vallata che scende dal Monte Generoso, all'estremo sud della Svizzera. Solo alcuni chilometri separano Monte dalla Valle d'Intelvi, locata in Italia, da dove provenivano numerosi architetti e artisti famosi.

Molti membri dei vari ed estesi rami delle famiglie Agustoni e Bossi di Monte lavorarono nell'ambito dell'edilizia; prima a Genova, poi in Germania e Cechia. Attorno al 1600 troviamo a Genova gli architetti Bernardino e Pietro Francesco Agustoni. Lazaro potrebbe aver appreso la professione presso di loro. In Germania forse giunse per l'interessamento di Giovanni Bonalino di Roveredo (GR), che era attivo alla corte dei principi-vescovi di Würzburg e lavorava alla costruzione di chiese nella loro diocesi.

Lazaro deve la sua fama alla trasformazione del Duomo di S.Chiliano, a Würzburg, in stile tardogotico.

Wuerzburger Dom

Il Duomo di Würzburg visto dalla fortezza di Marienberg

Negli anni 1606-1608 ricoprì la navata centrale e quella trasversale con una nuova volta. Purtroppo possiamo solo immaginare, in base alle sue opere successive, quale aspetto potessero avere: infatti grandi parti del Duomo crollarono nell'inverno 1946, a seguito del devastante bombardamento su Würzburg del 16 marzo 1945.

Qui si vede un esempio di una volta a nervature, che Agustoni realizzò tra il 1610-1613 nel santuario Maria im Sand a Dettelbach, 20 km ad est di Würzburg.

Wallfahrtskirche Maria im Sand

Veduta interna del santuario Maria im Sand a Dettelbach

L'altare della grazia in stile barocco è opera di Agostino Bossi, un nipote dello stuccatore Antonio Bossi di Porto Ceresio (I), che decorò il Castello di Würzburg.

Nel 1617-20 Lazaro Agustoni costruì anche il Convento di Dettelbach, che esiste ancora oggi, al contrario del Convento e della Chiesa di Unterzell a Zell am Main presso Würzburg, che l'Agustoni aveva edificato negli anni 1609-1611. Alla secolarizzazione del Convento nel 1803 gli stabili furono adibiti ad appartamenti e la chiesa andò in fiamme nel 1945.

Un altro esempio della sua abilità nel costruire volte è visibile nella Chiesa conventuale di Michaelsberg a Bamberga, della quale gli fu commissionata la ricostruzione dopo l'incendio del 1610.

Klosterkirche Michaelsberg

Chiesa conventuale Michaelsberg, Bamberga

Degno di nota è anche il "giardino celeste", che nel 1617 fu dipinto da 4 artisti sul soffitto della Chiesa. Vi sono rappresentati animali e ben 580 piante, eseguite con precisione dal profilo botanico; vi figurano anche piante esotiche quali il cotone, il tabacco e l'ananas, così come cespugli quali il gelsomino e il lillà, che giunsero a Bamberg solo nel XVI° secolo tramite il ricercatore naturalista Carolus Clusius.

Dettaglio della chiesa conventuale Michaelsberg

Molto speciale è il santuario di San Pacrazio a Gügel presso Bamberga, maestosamente posizionato su una roccia, che si raggiunge passando per una ripida scala e un terrazzo. Lazaro lo innalzò nel 1610-18 assieme al già menzionato Giovanni Bonalino.

Wallfahrtskirche Guegel

Santuario di Gügel, situato a Schesslitz vicino a Bamberga

Tra l'altro, Bonalino restò a Schesslitz, dove si sposò una seconda volta e abitò fino al 1633, anno della sua morte.

Gewölbe Wallfahrtskirche Guegel

Volta nel Santuario di Gügel

Nel 1628 Lazaro viene menzionato a Praga, assieme a suo fratello (?) Francesco. Ad ogni modo i discendenti di un Francesco rimasero in Cechia e tra loro Giacomo Agustoni divenne un importante architetto a Plzeň.

Bibliografia

Links

de. Wikipedia, Würzburger Dom
de. Wikipedia, Kloster Michelsberg


© U. Stevens 2011

Traduzione dal tedesco di M.T. Teoldi

foot